Salta al contenuto

Infrastrutture Lombarde è responsabile per conto di Regione Lombardia della realizzazione di nuove strutture ospedaliere o del riassetto di strutture ospedaliere esistenti, distribuite sull’intero territorio regionale che, nel loro complesso, mettono a disposizione dei cittadini lombardi circa 6.000 posti letto, nuovi ambulatori e sale operatorie.

La filosofia di questi interventi, che rientrano nel Piano straordinario per lo sviluppo infrastrutturale e per le quali la Giunta della Regione Lombardia ha stanziato oltre 5 miliardi di euro, sono il frutto della piena adesione di Regione Lombardia ad un nuovo modello di ospedale, che in Lombardia sta rivoluzionando l’intera edilizia sanitaria.
Tale modello si basa sulla centralità della persona e delle sue esigenze, sulla integrazione della struttura ospedaliera con il territorio circostante e la città, sulla presenza di tecnologie all’avanguardia per garantire al cittadino prestazioni di elevato livello, sulla completezza e la continuità dell’assistenza prestata e su un costante impulso volto alla ricerca e alla formazione in campo sanitario.
I nuovi ospedali lombardi sono strutture a misura d’uomo, che offrono servizi sanitari all’avanguardia e hanno l’ambizione di essere luoghi non solo di cura ma anche di accoglienza. Ed è per questo motivo che ospitano sempre più cittadini provenienti da altre regioni italiane e nazioni straniere.     Ogni opera realizzata con il coordinamento di Infrastrutture Lombarde o mediante l’ausilio del suo supporto è in accordo e in rapporto costante con la Direzione Generale Sanità della Regione Lombardia e con le Aziende Ospedaliere del Sistema Regionale (Sireg). 
Infrastrutture Lombarde ha il compito di sovrintendere i lavori al fine di garantire il rispetto dei tempi previsti e il mantenimento dei costi stimati per la realizzazione di opere con criteri qualitativi volti all’eccellenza.
Nel corso dell’ultimo anno, Infrastrutture Lombarde ha ultimato i lavori di realizzazione di cinque nuovi ospedali: Bergamo, Como, Legnano, Niguarda e Vimercate ed è attualmente impegnata nella realizzazione del nuovo Ospedale di Garbagnate Milanese.
Inoltre, sono in corso i lavori di ampliamento ed adeguamento strutturale e impiantistico che interessano ben 21 Presidi di 10 Aziende Ospedaliere regionali.